Gocce

Il fiume raccoglie i pensieri tristi
che come gocce di pioggia
son caduti dai sogni svaniti,
ma per quanto le porti via
altre sopraggiungono
senza fine.
Si potrebbe sprecare
più d’una vita
a vederle scorrer via
senza mai porgere lo saluto
all’ultima goccia
oppure si potrebbe cercare
un senso
il pane dei campi
i pesci saltellanti
l’allegro cammino al mare
che accarezza e leviga le asprità
sin dove là all’orizzonte
sembrano frammenti
dello specchio su cui il sole
cadendo,
ha rotto
su quel rosso bacio della buonanotte
tra il mondo dei pensieri liberi
e il mondo dei pensanti tristi.

Angelo
(24-Febbraio-2017)
(30-Marzo-2019)

Torna all’Home

Frammenti

Per saper di vivere
deve aver visto la morte,
per conoscere le tenebre
deve aver smesso di brillare,
ma se Lei fosse stata ovunque
non vi sarebbe stato nulla
nulla al di fuori di Lei
a mai avrebbe saputo d’esistere
poiché niente sarebbe stato diverso da Lei.
Dunque, come viver mai avrebbe potuto
se non negando se stessa,
frammenti, granelli, semi dispersi
talvolta propensi a ricongiungersi
spinti dall’ancestrale senso d’appartenenza
nostalgici,
talvolta isolati
alla ricerca
dell’indefinito.

Angelo
(01-Giugno-2016)

Torna all’Home