Mostri

Silenzio,
i mostri dormono
tutto tace immobile
di passati putridi peti
e sbuffi nauseabondi
finalmente dispersi
e insulse razzie nelle foreste
cessate
come quel frenetico fragore
di lesti mostri
che sferzano nubi
bucano monti
tagliano fiumi
e inondano prati di grigio
nero sangue
sgorgato, succhiato
dal cuore della terra
mostri
lestofanti
che dicono di proteggerci
e non son capaci
neanche d’aiutare se stessi
perché divisi
gretti mostri
succubi della loro stessa avidità
accecati da stupida cupidigia
distruttori
dominatori…
umani!
Eppur straordinari,
esseri capaci di sacrificare se stessi
per amore,
per un sogno.

Angelo
(12-Aprile-2020)

Torna all’Home