Una luce diversa

Curioso, come lo stesso posto
possa dare impressioni diverse
e possa imprimere un suo segno
nel più profondo
o sfiorare appena
dando un brivido leggero.
La vista dal tetto di rose della città
nel suo più profumato splendore
magari senza l’invadente ferraglia
delle braccia meccaniche
col sole che accende i colori
l’azzurro che risalta i contorni
o quando ormai la sera
dopo una lunga calda giornata
le rose sembrano essersi sciolte
sullo sfondo
donando se stesse
i loro colori.
Quelle viste
giustificano la ricerca
e il ritorno
poiché ciò che può sembrare
sempre lo stesso
è in realtà come la vita
che s’illumina
solo quando c’è amore.

Angelo
(01-Gennaio-2017)

Torna all’Home

Rosso

Mercato della carne
vetrina del fallimento
dell’umana civiltà
dove singoli piaceri
della maschile solitudine
si fondono
a stretti vicoli
dalle facili entrate
per placar la fame
di coloro
lo cui marcio desiderio
dello solo corpo
spinge a cercare
tra fumi e alcol
tra canali e vicoli
i frivoli piaceri
altalena nel dolore
nello frenetico mercato
ridente prigione
di false libertà.

Angelo
(12-Marzo-2017)

Torna all’Home

Incantesimo

Quando le cose belle si ripetono
perdono la loro magia
la capacità di stupire
vien meno
il loro splendore
offuscato.
La mattina
la luce
il sole splendente, ma assopito
la notte
a contrasto
appena trascorsa
la luce che avvolge, ma non scalda
che dona i colori, ma non brilla
però ritaglia l’oscurità intorno alle cose.
Quella luce incantatrice
diventa soltanto la luce di un nuovo giorno.
Dunque, rompete l’incantesimo
amate e vivete
abbracciate la luce
di quel nuovo e straordinario giorno!

Angelo
(17-Giugno-2016)

Torna all’Home