Lo segno

Padre,
lungo il tuo sentiero
non posso lasciarvi impronta
poiché è di radici e roccia,
come posso indicarne la via
ai miei fratelli?
Se io che non l’ho cercato
l’ho trovato sul mio cammino
e l’ho seguito
a maggior ragione
colui che lo ricerca
saprà riconoscerlo.
Lascia che anche il mio corpo
sia deposto lungo il sentiero
e che il cumulo di pietre sopra
possa esserne lo segno.
Perdonami Padre,
fai che sia la condotta stessa
della vita mia
ad esserne lo vero
e più profondo
segno.

Angelo
(15-Agosto-2013)

Torna all’Home

Coriandolo

Me, coriandolo
a lato d’una strada.
Una volta
chiuso al buio
in una mano
unito ad altri
prima della luce.
Una mano non vista,
ma percepita
dal calore.
Poi, lanciato
caduto
caduto a terra
caduto dopo brioso volteggio
poi spazzato via
dal vento
a lato d’una strada.
Felice d’aver regalato
anche un solo sorriso.
Felice d’aver volteggiato
anche solo una volta.
Felice d’esser stato parte
d’una festa
chiamata
vita!
Me, coriandolo
per terra
unito ai compagni
di quella mano
libero
al sole!

Angelo
(07-Marzo-2019)

Torna all’Home

 

Vita

Infliggere sofferenza
privare della vita
senza bisogno alcuno dello corpo
quanto insensibile e crudele
può essere l’uomo
quanto irragionevole e folle
il suo agire.
Tanto più oscura e tetra
sarà la buca
tanto più puro e forte
dovrà essere il seme
che con maggior amore
vi sarà riposto
per colmare quel vuoto
e solo l’amore stesso
potrà spingerlo
verso l’alto
verso la luce
per danzare al vento con gioia
l’amore per la vita
e la vita per l’amore.

Angelo
(07-Giugno-2017)

Torna all’Home